Per chi suona la campana? Per chi non la vuole sentire, è ovvio!

campane, campanile, chiesa, parrocchia, rumore, multeLe campane delle chiese, spesso, suonano troppo forte. Con conseguenze che prima sfociano nelle rimostranze verso i vari parroci di turno e poi altre volte finiscono in segnalazioni agli enti competenti e quindi in multe al parroco responsabile. Continue reading “Per chi suona la campana? Per chi non la vuole sentire, è ovvio!”

Morto un papa, nominato il successivo: anzi tre

Misao OkawaAvevo appena fatto in tempo a scrivere della sua veneranda età, ben 117 anni. Era il 5 marzo scorso. Ed ecco che, a soli 27 giorni dal suo compleanno da guinness dei primati, mi ritrovo a dover annunciare che Misao Okawa ha ceduto il testimone di “donna più vecchia del mondo” a un’altra “signorina”, anzi, ad altre tre. Continue reading “Morto un papa, nominato il successivo: anzi tre”

Quando i media ingigantiscono le cose…

bullet, gun, fruit, media, scoop, rage, …lo fanno perché c’è un ritorno. Solo per questo. Accade così che un banco “tirato” da un’insegnante (gesto grave ma un po’ difficile da credere: chi è quest’insegnante? Hulk?) in realtà sia stato “solo” spinto. Che una spinta si trasformi in una rissa, il tagliaunghie invece in una spada e via scrivendo. Compresa questa “paura”, che si trova su tutti i titoli dei giornali, per qualsiasi cosa accada. Continue reading “Quando i media ingigantiscono le cose…”

La donna più anziana al mondo è giapponese e festeggia 117 anni

Misao OkawaE’ nata il 5 marzo 1898 e oggi, 5 marzo 2015, ha compiuto la bellezza di 117 anni. Con questo primato Misao Okawa si posizione in cima alla classifica delle persone più longeve ancora in vita e mira a raggiungere ben altri risultati dato che le condizioni di salute vengono descritte come “buone”. Continue reading “La donna più anziana al mondo è giapponese e festeggia 117 anni”

Torino: ladro stordito dalle parole rinuncia alla rapina

LadroQuando si dice: “L’ho steso con le parole“. E’ proprio il caso di dirlo quello in cui il protagonista, un libraio di Torino, ha fatto sì che il rapinatore che voleva il suo incasso, si sentisse male e desistesse dal compiere la rapina.
Continue reading “Torino: ladro stordito dalle parole rinuncia alla rapina”

Sfuggire all’etilometro? Ecco come ci ha provato un automobilista cuneese

etilometroProtagonista della vicenda un operaio di 28 anni di Alba, il quale, all’alt di una pattuglia in vigilanza, non si è fermato; anzi il giovane ha accelerato per evitare il controllo, ma è stato fermato poco dopo.

I Carabinieri, vedendolo in evidente stato di ebbrezza, hanno richiesto l’etilometro.
E fin qui nulla di strano…
Continue reading “Sfuggire all’etilometro? Ecco come ci ha provato un automobilista cuneese”