Pubblicità e spot, Nespresso batte Lavazza: il paradiso non è vostro

Lo spot della Lavazza con Garrone, Bonolis e LaurentiSuccede che per la pubblicità si sia costretti ad inventare sempre qualcosa di nuovo. E succede spesso che l’idea che hai avuto non è propriamente nuova, ma qualcuno l’abbia già usata in una qualche maniera, tanto che agli occhi del primo, la tua sembri un’idea spudoratamente copiata.

In poche parole è questo quello che è successo secondo la Lavazza che ha portato in tribunale la Nespresso di Nestlè, rea secondo quanto esposto dai legali dell’accusa, di aver “copiato” l’idea dello spot di Bonolis e Laurenti in paradiso e di averla riadattata per il ben più famoso George Clooney.

Lo spot della Nespresso con Clooney e MalkovichIn entrambi gli spot infatti ci sarebbe lo stesso concetto del protagonista che a seguito di un evento singolare arriva in paradiso e si mette a chiacchierare con “nientepocodimenoche” San Pietro (nello spot dell´azienda svizzera rappresentato dal mitico John Malcovich, nella versione italiana dall’attore Riccardo Garrone).

Ma il giudice ha sentenziato diversamente, affermando e ribadendo che il paradiso non è proprietà esclusiva di alcun brand e gli spot presentano sostianziali differenze, per cui la Nespresso potrà continuare a mandare in onda la sua scenetta. Insomma, Lavazza, Dio non è con voi e il paradiso non è vostro. Rassegnatevi.

di Mononeuronico

fonte: La Repubblica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...