Ratzinger: il papa che non serve

Immagine di Roberto CorradiIo arrivo sempre in ritardo: questa volta è toccata alla giornata della memoria… Leggete un pò cosa scrive Pino Corrias sul papa e l’olocausto….

La più efficace (benché involontaria) celebrazione del Giorno della Memoria – dedicato al ricordo dei 6 milioni di donne, uomini e bambini rastrellati dalla macchina di sterminio nazista in tutta Europa tra il 1941 e il 1945, imprigionati nei campi, denudati, umiliati, uccisi con il gas, la fame, la fatica, i patiboli, il fuoco dei forni crematori –  l’ha offerta in queste ore il papa tedesco Joseph Ratzinger, cancellando la scomunica al vescovo Richard Williamson, quello che considera i lager “una invenzione degli ebrei”. Quello che ricalcola le dimensioni dell’Olocausto in una misura per lui di evidente tollerabilità cristiana: “Di ebrei ne saranno morti al massimo due o trecento mila”. Quello che neanche sa bene dove sia avvenuto questo trascurabile evento, dato che “le camere a gas non sono mai esistite”. Continua a leggere…

Andiamo bene…e fortuna che doveva aprirsi una nuova stagione di dialogo da parte della chiesa!!!

Io gli slogan sugli autobus genovesi (se proprio vogliamo credere in qualcosa) li riprenderei così: “La cattiva notizia è che il papa era un soldato delle SS. La buona notizia è che non abbiamo bisogno di un pontefice nazista”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...