Stati Uniti, Obama è il nuovo presidente

In una giornata che passerà alla storia, l’elezione di un presidente nero negli Stati Uniti ha fatto accadere qualcosa che finora era del tutto impensabile. Che cosa è cambiato dal punto di vista razziale per permettere al candidato democratico Barack Obama di sconfiggere quello repubblicano John McCain e che cosa potrebbe cambiare dopo il risultato della scorsa notte?

Il leader dei diritti civili Jesse Jackson ha detto che la gioia che ha provato quando ha saputo che Obama sarebbe stato il prossimo presidente degli Usa ha avuto senza dubbio un condizionamento storico. Jackson infatti ha assistito all’assassinio di Martin Luther King nel 1968 e ha corso per la Casa Bianca due volte negli anni Ottanta. “La sua vittoria (di Obama) indica che l’America è migliore, che siamo più maturi, che siamo meno preoccupati gli uni degli altri”, ha detto in un’intervista. Jackson contestualizza queste elezioni all’interno di una vittoria per il diritto al voto dei neri.

Un aspetto apparentemente sorprendente durante le primarie è stato il sostegno che Obama è stato in grado di ottenere dagli elettori bianchi. Contemporaneamente, gli elettori neri sono stati determinanti per il successo di Obama, spostando dalla sua parte una serie di Stati. E Obama ha “abbracciato” gli elettori neri e le loro paure lo scorso marzo con un discorso che parlava proprio di razza.

Il primo significato della vittoria di Obama per i neri è almeno per ora un senso di piena cittadinanza“, ha spiegato Melissa Harris-Lacewell, docente di scienze politiche all’università di Princeton.

Come queste elezioni possono cambiare il modo in cui la comunità nera percepisce la politica e il proprio ruolo nella società americana, possono anche modificare il modo in cui la stessa comunità è percepita, soprattutto se l’amministrazione Obama saprà guadagnarsi la reputazione di essere competente.

Gli afro-americani rappresentano circa il 13% della popolazione ma guadagnano molto meno e hanno condizioni di salute peggiori rispetto alla popolazione in generale. I neri spesso sono anche più esposti alla disoccupazione, hanno meno possibilità di possedere beni e sono più facilmente condannati e arrestati quando avvengono dei delitti.

Fonte: Reuters Italia.

E adesso vediamo se tutte le parole spese in merito ai cambiamenti (Change we need) erano solo chiacchiere da elezioni oppure no…MA C’ERANO LE ELEZIONI??? CAZZO!!!

Annunci

Un pensiero su “Stati Uniti, Obama è il nuovo presidente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...