Scuola: il decreto Gelmini è legge. Blindato il senato

Il decreto Gelmini è legge. Il provvedimento, che porta il nome del ministro dell’istruzione è stato approvato dall’Aula di Palazzo Madama con 162 voti favorevoli, 134 contrari e 3 astenuti. Il provvedimento prevede, oltre ai tagli alle risorse, il ritorno dal 2009-2010 delle classi con il maestro unico nella scuola primaria.

Clima acceso in Aula durante le dichiarazioni di voto. Idv protesta copnstriscioni e slogan, duro l’attacco del Pd con la Finocchiaro. D’alia (Udc): “non si può far cassa con i soldi dell’istruzione”. Palazzo Madama resta intanto presidiato da un’imponente presenza delle forze dell’ordine per fronteggiare le manifestazioni degli studenti. Prosegue incessante l’afflusso degli studenti nella zona di Palazzo Madama e il Senato è praticamente assediato. Migliaia di ragazzi si sono posizionati a corsia Agonale, a piazza delle Cinque Lune e su corso Rinascimento, circondando di fatto il Senato da tre lati. Imponente lo schieramento delle forze dell’ordine che bloccano con dei mezzi blindati l’accesso a piazza Madama. Trento, Roma, Potenza, Milano cortei diretti alle università, alcune delle quali occupate. Fonti: Corriere della sera e Repubblica.

Annunci

Un pensiero su “Scuola: il decreto Gelmini è legge. Blindato il senato

  1. Per un’informazione più precisa si rimanda alla lettura del post successivo, dal titolo “legge 133/08: ecco da dove vengono i tagli all’università”.
    In particolare, non è il decreto gelmini (L. 137/08) che prevede i tagli, ma la legge finanziaria (L. 133/08).

    La “riforma” (non riforma un cazzo in realtà, a parte il maestro unico e i licenziamenti) Gelmini riporta il voto in decimi, la condotta come voto che fa media, il maestro unico, l’adozione di testi per tutto il quinquennio senza aggiornamenti e senza aggravi, l’abilitazione all’insegnamento con la laurea in secienze della formazione primaria.

    Chiedo scusa per la poca precisione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...