Cosa succede in città???

Dopo un weekend passato nei ristoranti, ma non a mangiarci, ecco a voi il ben noto (purtroppo) notiziario dal lontano mondo di Mononeuronilandia…

Incendio Umbra Olii, chiesto il risarcimento ai familiari delle vittime. Sindacati e famiglie delle vittime insorgono contro la Umbria Olii, che ha deciso di chiedere un risarcimento di oltre 35 milioni di euro ai parenti delle quattro vittime dell’incidente sul lavoro avvenuto nel 2006 a Campello sul Clitunno. “E’ un insulto alla dignità umana” attacca il segretario generale della Flai-Cgil, Franco Chiriaco, Scandalo nel mondo religioso, troppi i casi di abusi.mentre per la vedova di Maurizio Manili – uno dei quattro rimasti uccisi nell’esplosione – il marito in questo modo “è stato ucciso un’altra volta”. Maggiori info qui.

Pedofilia, sacerdote arrestato a Roma. Approfittava del suo abito talare per abusare dei bambini che frequentavano l’oratorio o i campi estivi. E’ finito in carcere l’ex parroco della Natività di Maria Santissima a Roma. Cinquantacinque anni, R.C. è stato arrestato con l’accusa di aver violentato almeno sette bambini negli ultimi dieci anni, tra il ’98 e il marzo scorso. All’epoca dei fatti le vittime erano minorenni, provenienti da famiglie povere e disagiate. In precedenza, l’ex parroco era stato sospeso un mese dal suo incarico dopo che alcune voci avevano svelato le sue tendenze pedofile. L’indagine è partita dalla denuncia di un altro prete. Maggiori info qui.

Buca in strada, ubriaco rimane intrappolato. Voleva solo recuperare l’accendino, caduto nella buca di un marciapiede a Swansea, in Gran Bretagna. Invece è stato risucchiato anche lui dal foro largo poco meno di 40 centimetri di diametro. Una ragazzo inglese è rimasto bloccato per ore nel pavimento. Aveva passato la serata in un pub e secondo alcuni testimoni era piuttosto ubriaco. Questo particolare potrebbe giustificare la sua poco felice idea di infilarsi nella voragine. Per tirarlo fuori è stato necessario l’intervento dei vigili del Giapponesi, se le cose le volete fare, almeno fatele benefuoco. Guarda la photogallery.

Firenze, imbrattatori nipponici scoperti e puniti dai propri connazionali. Turisti e “writers”. Un fenomeno crescente tra i giapponesi. Arrivano perfino dalla “Firenze del Sol levante”, Kyoto, per imbrattare la Firenze originale. Sfuggono alla giustizia italiana, ma non all’occhio vigile e alla coscienza civile – evidentemente globale – dei propri connazionali, che li segnalano, nel loro Paese, con conseguenze che vanno fino al licenziamento, se il “writer” svolge una mansione che riveste funzioni di controllo o educazione sociale. Casi che si sono ripetuti con crescente frequenza, fino al punto di scatenare forme di “controllo diretto” da parte della maggioranza nipponica che va in giro per il mondo senza lasciare tracce scritte di sé. Un fenomeno da bollare come una “vergogna”, in una cultura così attenta anche alla componente formale delle relazioni umane e sociali. Un appello a tutti i giapponesi: se le cose le volete fare, almeno fatele bene, scrivete qualcosa del genere. Maggiori info qui.

Annunci

2 pensieri su “Cosa succede in città???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...