Occhio ai lucertoloni giganti

Pensavate che il giurassico fosse passato? Steven Spielberg aveva avuto solo una commercialissima idea? Se la pensate così, siete delle persone normali. Quelli che non sono normali (almeno nelle dimensioni), sono questi VARANI DI KOMODO, da Linneo ribattezzati “Varanus komodoensis”, da me (senza l’ausilio del latinorum) “Lucertoloni giganti oddio che schifo”. Lingua biforcuta e pelle squamosa, lunghi tre metri e pesanti circa centocinquanta chili, questi spaventosi rettili esistono davvero e ne sono testimoni 5 naufraghi che facevano immersioni a largo delle Isole della Sonda, Indonesia. Portati lontano dalla loro barca a causa della forte corrente, i 4 uomini e la donna si sono ritrovati in un’isola che pensavano deserta, senza acqua nè cibo. Invece si sono ritrovati in buona compagnia: infatti, l’isola raggiunta non è altro che la riserva di Rinca abitata, assieme a scorpioni e serpenti velenosissimi, dai pochi varani di Komodo sopravvissuti all’estinzione. Buona compagnia dicevamo? Già, perchè anche i “lucertoloni giganti oddio che schifo” erano senza cibo. Così hanno iniziato a “puntare” il piccolo gruppetto di esseri umani pensandoli tante bistecche.

Se pensiamo che l’animale è grosso, carnivoro, brutto e cattivo, ha denti robusti e seghettati e mangia solitamente (chi è che non lo fa?) coccodrilli come fossero caprette, ci possiamo tranquillamente immaginare che quei naufraghi se la siano fatta sotto. Considerando che io sarei fuggito su un albero per poi non saper scendere, i 5 eroi hanno invece “respinto” l’attacco, a sassate. Dalla mia immaginata reazione, capisco perchè si sono salvati: non c’erano italiani nel gruppo. Chissà: forse tra i lucertoloni…

Fonte: La Repubblica.

Annunci

3 pensieri su “Occhio ai lucertoloni giganti

  1. Per me questo è un classico esempio di disinformazione ai danni di una minoranza, nel caso suddetto dei varani di Komodo.
    E’ molto probabile infatti che l’animale, noto per il suo spiccato senso umoristico, possa essersi avvicinato al quintetto in quanto, trattandosi di tre inglesi, una svedese e un francese, aspettasse che cominciassero ad inscenare una barzelletta.
    L’SVA (Sindacato Varani Autonomi) ha inoltre più volte assicurato che i coccodrilli dei quali i varani si alimentano sono sempre stati ben felici di farsi divorare, in quanto depressi o socialmente disadattati.
    Per quanto riguarda le loro dimensioni, si può dire che i varani siano dotati di un’ottima silhouette, basti pensare a Giuliano Ferrara, più pesante di 150 chili e ben lontano dai 3 metri di altezza.
    Insomma: dovremmo stare attenti prima di azzardare giudizi sulle minoranze meno conosciute, e quindi più indifese!

  2. Mi sento un mostro…
    Per rimediare chiederò un incontro. Alla tavolata della pace, ci sarò io e il gran varano di Komodo, Ptor, figlio della leggenda Kmer…

  3. Se pensiamo che l’animale è grosso, carnivoro, brutto e cattivo, ha denti robusti e seghettati e mangia solitamente (chi è che non lo fa?) coccodrilli come fossero caprette,
    Il nanomalefico ha letto il tuo post e ha gridato “un’isola piena di comunisti!!!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...