L’incolto è stato colto (con le mani nella mastella)

Si è scoperto che la citazione di Mastella nel suo discorso [“Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine”] non era di Neruda…Fin qui niente di strano, può capitare di sbagliarsi (magari si trattasse solo di una frasetta!!!).

Il bello è invece che Stefano Passigli, presidente della Passigli editori, che pubblica in Italia le opere del Nobel cileno, ha dovuto fare un comunicato. C’era scritto sia che “i versi banali” non appartengono a uno dei più grandi maestri del novecento ma soprattutto “non credo che Pablo Neruda, che ha speso la vita per grandi ideali politici, sarebbe stato lusingato dal sentir citare una poesia davvero sua dalla voce di Clemente Mastella”. 😀

Non ne fa una giusta. Ma perchè non va in pensione???

(fonte: La Repubblica)
Annunci

Un pensiero su “L’incolto è stato colto (con le mani nella mastella)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...